sfoglia-campanella-sfogliatelab

Sfogliacampanella: l’ultima invenzione firmata Sfogliatelab

Quello che non manca ai napoletani è di certo, da sempre, inventiva e creatività. Qualità che hanno sempre contraddistinto e “salvato”, anche in situazioni difficili, i partenopei di tutte le origini e le classi sociali.
Ma se per alcuni questa propensione è stata “arte di arrangiarsi” per qualcun altro, invece, è stata soltanto arte!

E’ il caso della famiglia Ferrieri, che da circa un secolo si occupa di deliziare i turisti e i cultori della sfogliatella e della maestria dolciaria tradizionale napoletana in quello che è lo storico laboratorio in Piazza Garibaldi, punto nevralgico dell’intera città.

Sfogliatelab non è un punto vendita, è un’esperienza.

Qui, infatti, non solo è possibile gustare i classici dolci napoletani, dalla sfogliatella riccia a quella frolla al babà, semplice o farcito, ma si può assaggiare una deliziosa novità, made in Sfogliatelab, che ha conquistato, allo Sfogliatella Fest, l’intero pubblico partecipante: la Sfogliacampanella.

articolo sfogliacampanella

Di cosa si tratta?

 

Si può definire come il perfetto incrocio tra una sfogliata ed un babà.

Questa succulenta tentazione, metà siciliana e metà napoletana, ha, infatti, la parvenza di una sfogliatella riccia, a forma di campana, ma contiene una sorpresa dal cuore tenero: un babà mignon avvolto in un mantello di fuso di cioccolato, bianco o fondente, che “blocca” una crema a base di ricotta, in richiamo al ripieno del cannolo siciliano, pronta a mescolarsi ai sapori che via via, a strati, si succederanno durante il morso. Un esplosione di sapori che è impossibile ricreare con le parole.

Le campane, il loro suono, destano l’attenzione e richiamano al raccoglimento, sono un invito alla riflessione per il sognatore distratto. Ed è proprio questo l’effetto che provoca il semplice assaggio a questa squisitezza. L’inaspettato ripieno della Sfoglia Campanella, è ricco di sorprese per il palato e si imprime nei ricordi di chi l’assaggia, come una femme fatale rimane impressa negli occhi di chi se ne innamora.

Preparate rigorosamente a mano e con materie prime selezionate, queste campanelle sono nate da un’idea del responsabile aziendale di Sfogliate Lab, Vincenzo Ferrieri, a tutt’oggi orgoglioso di aver creato e registrato un nuovo prodotto pronto ad inserirsi nella storia dei dolci partenopei.